Cerca
  • mauro bergui

Vaccino Astra Zeneca, Covid-19, trombosi ed aneurismi

La vaccinazione con agenti virali attenuati contro il Covid-19 (vaccino Astra-Zeneca) è stata collegata ad una aumentata incidenza di trombosi venose cerebrali. La vaccinazione probabilmente scatena una reazione immunitaria che va a colpire, oltre che il virus, anche un antigene localizzato sulle piastrine, causandone l’attivazione. Non solo, la terapia con Eparina, il principale farmaco utilizzato per combattere le trombosi, è in questo particolare caso dannosa, e provoca paradossalmente un severo aggravamento dei sintomi.

Globalmente, il rischio è piccolo, molto minore, per dire, di quello di un incidente stradale serio.

Ora, non esiste un farmaco che sia solamente utile: ogni sostanza che viene introdotta nel nostro organismo ha effetti che possono essere utili, ma anche effetti dannosi. La domanda da porsi è quindi non se vi siano rischi, ma se i rischi siano superiori o inferiori, e di quanto, ai benefici.

Quindi, se abbiamo parlato dei rischi, dobbiamo parlare dei benefici, limitatamente al problema della trombosi venosa cerebrale. Anche l’infezione da Covid-19. E non solo il vaccino, aumenta il rischio di trombosi venosa cerebrale; nel primo caso (infezione) di 80-90 volte, nel secondo caso (vaccino (di 10-20 volte). Quindi, anche solo per diminuire il rischio di trombosi cerebrale, tra l’infezione da Covid ed il vaccino, meglio il vaccino.

Alla domanda: meglio vaccinarsi o no? Nessun dubbio, sicuramente meglio il vaccino

Alla seconda domanda: meglio questo o quel vaccino? Nessuno sa rispondere; tutti i vaccini si sono rivelati efficaci contro il virus, che resta il nemico principale; è importante vaccinarsi, non scegliere il vaccino.

Ed infine, per il problema specifico, su cui ho maggiore competenza, se esista un rischio aumentato per pazienti con aneurismi cerebrali, la risposta è, pur con il limiti delle conoscenze attuali, la risposta è no, non è noto alcun aumento di rischio; la mia personale opinione è che sia utile in ogni caso il vaccino.


Qualche riferimento per neuro-nerds:

https://www.tctmd.com/news/ahaasa-offers-advice-rare-blood-clots-seen-after-vaccines-covid-19


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti